Doctor Dixie Jazz Band

Ciao Nardo…

Caro Nardo,

ormai la notizia della tua scomparsa si e’ diffusa. In tanti hanno gia’ postato il loro ricordo sulle pagine di facebook. Io invece ci ho messo qualche giorno a metabolizzare che proprio tu, cosi’ instancabile, curioso, pieno di vitalita’… non ci sei piu’.

Come puo’ essere, se solo il mese scorso mi hai chiamato per chiedermi se potevamo spostare una serata in cantina perche’ dovevi andare ad Adua ad incontrare il presidente Mattarella, in occasione della visita ad un ospedale che tu stesso avevi contribuito a nascere. In Etiopia, a 80 anni suonati.

E suonati bene… pur come musicista amatoriale a capo di una band di musicisti amatoriali, hai diviso il palco con Louis Armstrong, Gerry Mulligan, Paolo Conte, Lucio Dalla e tanti altri giganti. Tu, la Doctor Dixie Jazz Band e la cantina di via Cesare Battisti siete stati un punto di riferimento per il jazz a Bologna. Da ragazzo ci venivo per ascoltarvi, e da adulto e’ stato ed e’ un onore suonare con la Doctor Dixie e con te.

“I was born – in Italy – in one-nine-three-four!”

Ginecologo tu, ingegnere io: ma la passione per la musica e’ la stessa. Io voglio fare come te: mettere impegno, intelligenza ed energia in tutte le cose che faccio; nella musica portare “gioia e bellezza”, come ha scritto il tuo amico Pupi Avati; e vivere la vita fino in fondo, senza risparmiarmi.

E adesso, la Doctor Dixie? Faremo come dicevi tu. Hai detto tante volte (scherzando?) che il concerto per il 65° anniversario della banda si sarebbe tenuto “con te o in tua memoria”. La Doctor Dixie Jazz Band prosegue quindi il suo cammino almeno fino ad aprile 2017, mantenendo gli impegni presi, e continuando le serate in cantina. I primi appuntamenti sono il 22 aprile in cantina, e il 30 aprile alla Sala del Suffragio di Medicina.

E voi che leggete questa lettera di addio, continuate a seguire la band amatoriale di jazz piu’ longeva del mondo: la Doctor Dixie Jazz Band, fondata da Nardo Giardina nel 1952! Abbiamo bisogno del vostro sostegno…

One thought on “Ciao Nardo…”

  1. Grazie per queste belle parole per mio padre. È una bellissima lettera di addio. Onorare la Sua memoria con il 65o è una cosa molto importante anche per noi. Baldassarre Giardina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *